Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema

  “State a casa! Per favore, cercate di rimanere a casa.” C’è poco da scrivere dopo un’esortazione del genere, eppure ce ne sarebbero di cose da scrivere, in un periodo come questo. Tappati come siamo in casa, con un virus invisibile lì fuori, in agguato, pronto a raggiungerci chissà dove, da qualche parte. Cercare di […]

Il rifugio del silenzio

  Una pizza non vale il rischio la comodità è meglio fabbricarla coi propri gesti, gli stessi che fanno il collettivo, debellato per l’individualismo dalle agende politiche, ora in affanno. Si fa fatica a respirare dietro una mascherina improvvisata, forse il respiro viene a mancare per la suggestione della solitudine nella zona rossa. Meglio fare […]

Pensare il cambiamento

Il virus è arrivato improvvisamente nelle nostre vite, chiamandoci ad un cambiamento forzato e inatteso. Sembrava impossibile scrivere queste parole solo un mese fa. Eppure siamo qui. In questi giorni tutto appare accelerato, tutti ci dobbiamo adattare alle trasformazioni. È per questo che la nostra mente cerca continuamente informazioni e notizie. Molto spesso ci troviamo a […]

Appunti per sopravvivere al Coronavirus

“Più diventa tutto inutile e più credi che sia vero e il giorno della fine non ti servirà l’inglese.” (“Il re del mondo” – Franco Battiato) Distanza La distanza. Un fenomeno sconosciuto nella società delle masse. Ci rifletto mentre passeggio solitario, in tuta ginnica, lungo quel morbido lembo accostato alla riva sinistra del Po: l’incantevole […]

Se il progetto europeo non genera solidarietà

Benché l’idea di Europa unita abbia origini più remote, Il progetto di integrazione europea prese forma solo nel secondo dopoguerra. Era un progetto geopolitico: gli USA spinsero per la creazione di una comunità integrata di Stati europei saldamente ancorati alla NATO, che facesse da diga all’avanzamento sovietico sul fronte orientale (“to keep the Soviet Union […]

Fare breccia sul potere che violenta il mondo

Qualche settimana fa, sono stato invitato all’università – l’università messicana dove lavoro – per tenere un discorso ad un evento di interpretazione simultanea, organizzato dai miei studenti. Il mio compito era “semplicemente” quello di parlare in italiano; quello degli studenti di interpretare in spagnolo tutto quello che dicevo, simultaneamente appunto. Il pubblico – per lo […]

Elogio del fallimento

Io adoro il mio fallimento, la mia raffica di fallimenti per il mondo. Adoro le mille non-risposte ricevute metaforicamente, gli sterminati tentativi andati a male, le persone ritrovate e poi di nuovo perdute; adoro il sapere che è bene sempre tentare, anche quando perdi in partenza, perché uno come te chi sarà mai. E le […]