Progetto europeo e retorica della solidarietà

Si sprecano, in queste ore, accorati appelli di nostri importanti politici e intellettuali rivolti ai Paesi del Nord Europa, Germania in primis, per richiamarli ai doveri della solidarietà europea. Secondo la narrativa più in voga negli ambienti europeisti, l’Unione Europea sarebbe vittima di un’“introversione intergovernativa”; succube cioè dell’egoismo degli Stati più ricchi che, opponendosi a […]

Pubblicità

Se il progetto europeo non genera solidarietà

Benché l’idea di Europa unita abbia origini più remote, Il progetto di integrazione europea prese forma solo nel secondo dopoguerra. Era un progetto geopolitico: gli USA spinsero per la creazione di una comunità integrata di Stati europei saldamente ancorati alla NATO, che facesse da diga all’avanzamento sovietico sul fronte orientale (“to keep the Soviet Union […]

Sinistra, etica e migrazioni. Intervista a J. Nida Rümelin

In questa intervista, Il filosofo tedesco Julian Nida-Rümelin discute di migrazione da una prospettiva socialdemocratica e cosmopolita. Indicando sette postulati etici per impostare una politica migratoria che cerchi di coniugare responsabilità politica e tutela dei diritti umani. D: Lei ha descritto la problematica dell’immigrazione come una “cartina di tornasole per l’umanità”. Le forze progressiste come possono […]

Alla ricerca di un nuovo equilibrio tra Stato, Mercato e Democrazia

Al cuore della ricerca di Paolo Savona (Dalla fine del laissez faire alla fine della liberal-democrazia, Rubbettino, 2016 ) c’è un tema cruciale per le nostre società occidentali, ovvero il divorzio tra liberalismo e istituzioni che il liberalismo stesso aveva contribuito a creare: Stato, mercato e democrazia. L’autore spiega in 365 dense pagine le cause […]

La grande menzogna della globalizzazione

Gli esponenti della sinistra della “Terza Via” hanno presentato la globalizzazione come inevitabile e vantaggiosa per tutti. In realtà, non è né l’uno né l’altro e l’ordine liberale ne sta pagando il prezzo. Non molto tempo fa, la discussione sulla globalizzazione era data per morta e sepolta – dai partiti di sinistra come per quelli […]

Il cortocircuito tra sinistra e popolo sull’immigrazione

Un dato che emerge con chiarezza dalle elezioni politiche dei principali paesi europei è la spaccatura dell’elettorato tradizionale della sinistra sulla questione immigrazione: tra la base operaia e popolare anti-immigrazione e il ceto medio benestante – dei dipendenti pubblici, specie nel settore dell’educazione, degli studenti internazionali, dei professionisti, degli intellettuali, dei lavoratori ad alte qualifiche […]

Wolfgang Streeck: “Solo all’interno degli stati nazionali può esserci vera democrazia”

Il futuro, sostiene il sociologo tedesco Wolfgang Streeck, appartiene allo Stato-nazione e non agli organismi sovranazionali. Solo all’interno degli Stati-nazione può essere esercitato un vero potere di controllo democratico. D: Signor Streeck, in Europa c’è ancora bisogno di singole nazioni, oppure è l’Unione Europea che deve risolvere i nostri problemi politici? R: La democrazia moderna […]

Anni ottanta, così si distrusse l’economia italiana

È negli anni Ottanta che si gettano le basi per la distruzione economica del nostro Paese. Tuttavia, quella che oggi viene descritta dai media mainstream come le causa di tale sfascio – l’esplosione del debito pubblico, frutto avvelenato della deriva clientelare dei partiti della Prima Repubblica – appare ad uno sguardo meno superficiale l’effetto di […]

L’Europa di Letta contro venti, maree e mulini a vento

Più che al pensiero, alla logica, per difendere il progetto europeo dai venti e dalle maree del populismo, nel suo ultimo libro Enrico Letta ricorre all’emotività, alla narrativa, all’aneddoto autobiografico (Letta, 2017). L’espediente gli serve per contrapporre le angustie dei vecchi Stati nazionali, nei quali “si attraversava la frontiera e c’erano i controlli” e “si […]

Rottamare l’europeismo ideologico

Brexit, l’esplodere dei flussi migratori, il perdurare della crisi economica e sociale nei Paesi Mediterranei, l’avanzata elettorale dei partiti xenofobi in Austria, Germania e Francia, la perdita di consenso dei partiti tradizionali: tutti episodi che stanno sconquassando l’Unione Europea, tanto da farne temere l’implosione. Confusa e assediata dal precipitare degli eventi, l’intellighenzia progressista reagisce chiamando […]